Back

Dziga Vertov Live in Trio

Vertov non usa il cinema per mostrare il mondo, ma usa il mondo per mostrare il cinema
(Sandro Bernardi, L’avventura del cinematografo)

Venerdì 1 Dicembre, nella suggestiva cornice della sala spettacolo del Politeama di Tolentino, verrà musicato dal vivo il capolavoro del cinema muto degli anni 20 “L’uomo con la macchina da presa” di Dziga Vertov.
Una serata-evento unica per il nostro territorio che si svolgerà interamente dal vivo grazie alla partecipazione di un trio formidabile di musicisti composto da Paolo Marzocchi (pianoforte), Stefano Sasso (elettronica) e Tommaso Lambertucci.

L’UOMO CON LA MACCHINA DA PRESA (1929)

Un cineoperatore si aggira per le strade di Mosca riprendendo scene di vita quotidiana, dalle prime luci dell’alba fino al tramonto. Il film rappresenta per Vertov l’apoteosi della teoria del cine-occhio, secondo la quale la realtà appare infinitamente più complessa, interessante e sorprendente se osservata con l’occhio cinematografico. Per questo è fondamentale l’uso sapiente del montaggio.

PAOLO MARZOCCHI

Pianista e compositore, è nato a Pesaro nel 1971, dove ha compiuto gli studi musicali.
Ha collaborato con tantissimi artisti di fama internazionale e ricevuto numerose commissioni per la realizzazione di opere pianistiche per il Lucerne Festival, il Maggio Musicale Fiorentino, il Teatro La Fenice di Venezia, l’Orchestra Filarmonica Arturo Toscanini, l’Orchestra Leonore, l’Orchestra Verdi e i Pomeriggi Musicali di Milano, il Teatro dell’Opera di Roma, la Biennale di Venezia, il Festival Musica sull’Acqua, il Festival Multiplicidade di Rio de Janeiro ed il festival Borderline Moving Images di Pechino.
La sua opera “Il viaggio Roberto”, su libretto di Guido Barbieri, che nel 2014 riscosse – tra gli altri – il plauso di Riccardo Muti, è stata rappresentata nella stagione 2016/17 dell’Opera di Firenze, sotto la direzione musicale dello stesso Marzocchi.
È l’ideatore e direttore artistico di WunderKammerOrchestra, un ensemble pensato per portare la musica sinfonica dove le grandi orchestre non riescono ad arrivare. La WKO ha debuttato a Lampedusa il primo aprile 2017 per l’inaugurazione del nuovo pianoforte dell’isola, con la direzione di Carlo Tenan e lo stesso Marzocchi al pianoforte. È Presidente Onorario dell’Associazione Culturale Musicale Lipadusa di Lampedusa.

STEFANO SASSO

Musicista e sound designer, nasce a Fasano nel 1979. Interessato all’interazione tra musica ed altri mezzi espressivi, è autore di sonorizzazioni originali per cortometraggi, installazioni, performance e teatro contemporaneo.
Ha collaborato con diversi artisti italiani ed internazionali tra cui il regista e disegnatore Simone Massi, il musicista Paolo Marzocchi, i registi Henning Brokhaus e Michal Kosakowski, i videoartisti Carloni-Franceschetti, le disegnatrici d’animazione Mara Cerri, Magda Guidi e Julia Gromskaya, l’attore e regista Marco Paolini, il cantante e musicista John De Leo, il collettivo di musicisti Musicians for Human Rights, le registe Chiara Sambuchi e Silvana Zancolò, le compagnie teatrali Rebis e Sineglossa.
Le opere da lui sonorizzate sono state presentate, esposte o proiettate in 123 nazioni ed hanno ricevuto più di 70 premi di rilevanza nazionale ed internazionale tra cui il David di Donatello, Torino Film Festival, Hiroshima IAF, Anim’est-Bucharest, Stuttgart IAF, Zagreb Animafest, Corto Dorico e molti altri.
È autore del sound design della sigla della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia fino al 2016.

TOMMASO LAMBERTUCCI

Nato a Macerata nel 1980, nasce pianista classico. Laureato in Ingegneria, da molti anni s’interessa alla sperimentazione e alla scrittura di musica elettronica all’interno di progetti nel settore della musica per l’infanzia e nella scrittura di colonne sonore. È molto attivo sulla scena live con le band “Diabolico Coupè”, “Metronhomme” ed attualmente con i “Family Portrait”.

Info e prenotazioni su Liveticket.it o al botteghino del Cinema Politeama di Tolentino.

Aggiungi un commento